Le Fornaci Romane di Lonato del Garda

Gli scavi archeologici effettuati tra il 1985 e il 1988 in Loc. Fornaci dei Gorghi, a Lonato del Garda, hanno individuato un complesso artigianale costituito da sei fornaci verticali di diversa tipologia, due a pianta circolare e quattro a pianta quadrata o rettangolare, nonché alcuni resti di vani funzionali all’attività produttiva, una catasta di embrici impilati, reperti di materiale prodotto nella fornace (tegole, embrici, mattoni di varia misura, pesi da telaio), resti di ceramiche di uso domestico probabilmente utilizzati dagli operai del sito.
 
L’analisi e la datazione dei reperti ha permesso di definire l’uso del complesso dalla prima metà del I agli inizi del II secolo d.C. Dopo un uso continuativo di circa un centinaio d’anni il complesso venne abbandonato probabilmente a causa dell’impaludamento delle aree topograficamente più ribassate, dove erano presenti buona parte delle fornaci.
 
La vocazione artigianale dell’area nel tempo, testimoniata dal toponimo della località, è stata confermata nel 2002 con il rinvenimento, nei pressi delle Fornaci Romane, di due fornaci affiancate, per la produzione di laterizi e per la produzione di calce, datate al XIV secolo.
 
Ricostruzione dell'area artigianale delle Fornaci Romane